UA-136640652-1 Gino Di Tizio - Edizioni Mondo Nuovo

Gino Di Tizio

GINO DI TIZIO, nato a Chieti il 30 settembre 1940, giornalista, sulle orme del padre Rocco, ha iniziato a collaborare nel 1957 con il quotidiano L’Appennino. È stato redattore de Il Temponella redazione teatina, per un breve periodo de Il Messaggero e de Il Mezzogiorno. Per oltre 30 anni corrispondente e inviato speciale del Corriere dello Sport, ha collaborato con il Roma e Il Giorno. Dal 1965 al 1998 ha diretto il settimanale Gazzetta di Chieti. Nel febbraio del 1998 ha fondato e diretto il quotidiano La Cronaca Locale, diventato poi Cronaca d’Abruzzo. È direttore del mensile Il Primo e del giornale online Il Primo d’Abruzzo. Nel mondo della emittenza radiotelevisiva è stato direttore di Radio Elle, poi di Telemaiella, Tvl e Rete 8. Ha collaborato con Antenna 10, Telemax, Teleabruzzo: attualmente dirige Tele Maia. Scrittore, è autore di una monografia, “Serit Arbores” su Luigi Capozucco, di “Non si muove foglia”, che racconta la vicenda umana e politica di Remo Gaspari, di un romanzo, “La toga nera”, di un libro di racconti “Il rogo di Praga”, di un libro che racconta la storia del basket femminile e del Cus Chieti di cui è stato uno dei fondatori, di “Don Guido”, sulla vita e la figura di Guido Angelini.
Gino Di Tizio e Massimo Pamio, Chieti e i suoi cittadini illustri, pp. 216, Euro 15,00 Collana Nuova Babele 3.