fbpx

Intervista a Francesca Hezi (“Il coraggio di arrendersi”) su Vivere.Yoga

Intervista a Francesca Hezi, autrice de “Il coraggio di arrendersi”, sul sito web di Vivere lo Yoga (vivere.yoga):

Francesca Hezi è una canalizzatrice, medium e pranoterapeuta. Dopo essersi specializzata in Fundamentals of Journalism and Broadcasting alla UCLA Extension di Los Angeles (CA), è diventata Insegnante di Yoga nella tradizione Purna Yoga e Ashtanga Vinyasa. È inoltre Meditation Coach ed esperta in tecniche di Meditazione per l’Igiene Mentale. In un anno difficile e complesso quale è il 2020, Francesca ha pubblicato il suo primo Romanzo. Un testo che non solo offre tanti messaggi di crescita e di speranza, ma è anche un richiamo all’amore e alla forza della spiritualità.Per approfondire meglio le tematiche del Romanzo abbiamo posto alcune domande direttamente all’Autrice.


Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro e perché ha voluto intitolarlo “Il coraggio di arrendersi”?

«Quando avevo 19 anni, un momento per me devastante mi indusse a cercare conforto nella religione, alimentando un costante colloquio con l’aldilà. Fu allora che iniziai, per una serie di coincidenze ed episodi di “mancamento” ad avvertire la presenza delle forze sottili. Il Mio Spirito Guida Akhenaton, il faraone eretico, si manifestò poco dopo, ma questa è un’altra storia. Tenni sempre nascosta la mia medianitá, fino al giorno in cui non solo il mio spirito guida, ma anche altre Entità si manifestarono, sollecitandomi senza sosta a scrivere libri. Ho studiato Fundamentals of Journalism alla UCLA Extension di Los Angeles ed una volta terminato i miei studi rimasi incantata dal Self Realization Fellowship di Paramahansa Yogananda. Così la mia naturale inclinazione allo spirito ed il mio amore per la scrittura e l’inspirational speaking hanno fatto il resto. Scrivere e parlare mi è naturale, e quindi che c’è chi parla attraverso me quando faccio medianic stage. Il mio libro è stato interamente dettato dalle Forze di Rah e dell’Elohim. Mi hanno detto persino il nome della casa Editrice che mi ha pubblicato. Il giorno del mio compleanno ho firmato il contratto.

Quando si decide di seguire la propria missione di vita “ loro” ti spianano la strada. Ed io ne sono l’esempio e la testimonianza. Arriva il momento per tutti di fare i conti con il proprio spirito e la propria missione. Molti la seguono da subito. Altri, come me, la rinnegano fino quasi ad ammalarsi.Arriva un momento in cui bisogna scegliere se ignorare i segni e stare nella comfort zone, oppure avere “il coraggio e arrendersi” alla propria natura. Ed è li che l’universo ti sostiene ad oltranza. È così che si costruisce la vera Fede».

La protagonista ha bisogno per “rinascere” di lasciar andare l’Ego e il passato. Perché sono considerati fardelli nella crescita personale?

«C’è chi dice che l’ego e lo Spirito (che è l’amore Universale) possano co- esistere. Ma nulla è più lontano dalla verità. A questo mondo esistono solo due Forze che possano essere al comando della mente: l’amore (lo Spirito) o la paura (ego), la luce o il buio.

Per stanare l’Ego ed i suoi meccanismi occorre abbandonarsi allo Spirito.

Ed è questo che le Forze di Rah ed Amenophis stanno premendo perché venga compreso, assimilato e poi messo in pratica. Occorre a volte dimenticare ciò che ci hanno insegnato ed imparare ad apprendere chi davvero siamo. Quindi si lasciano andare il passato, le sue dinamiche, e si tiene quello che di buono si è appreso».

Quale messaggio o quali messaggi vuole comunicare a quanti leggeranno il suo libro?

«Le Forze di Rah premono, affinché ci si interiorizzi per abbandonare le cose superflue, per vivere una vita fatta di pace potente e profonda, per attivare un piano di ristrutturazione interiore verso una gioia che non ha eguali. E, mi creda, io so di cosa parlo. Il coraggio di arrendersi è il coraggio di lasciare andare qualunque cosa ostruisca il cammino dell’amore verso noi stessi ed i nostri fratelli e sorelle umane. Tutto in maniera armonica e graduale. Ma questo non avviene da soli. Abbiamo bisogno di Dio, delle Guide. Pensare di sopportare il peso e la pressione provenienti dall’esterno e dal nostro stesso Ego (forza potente e devastatrice) è in verità un inganno dell’Ego. “Loro” sono qui. Ed il mio libro è il loro primo messaggio di esortazione all’auto-analisi. All’abbandono. Il secondo libro – che è ancora “in fase di scrittura” – aiuterà nel processo di rinascita, e di monitoraggio dell’Ego attraverso il ritorno all’amore, quindi alla fonte.