fbpx

L’ULTIMO PASTORE DELLA MAIELLA

SCHEDA TECNICA

Collana: Nuova Babele
Formato: 15×21 – brossurato
Pagine: 140
Prezzo: €16,00
ISBN: 9791281202375
Uscita: giugno 2024

Antonio Di Marino

L'ULTIMO PASTORE DELLA MAIELLA

Remo, pastore da sempre nella sua Maiella, giunto alle soglie della vecchiaia, ripercorre tutta la sua vita. Affiorano i ricordi della fanciullezza, i racconti dei vecchi intorno al camino, i giochi sulla strada, la sua crescita, le sue scelte di vita. Visto dalle cime da cui lo osserva, il suo paese, che nel tempo si è trasformato e modernizzato, non gli fa rimpiangere la sua scelta di libertà che sente non come una emarginazione ma una scelta di vita irrinunciabile. La sua montagna, da fonte di sussistenza importante del paese ora è diventata un parco, ma anche un parco di divertimento per turisti. Il quadro che ne emerge è una “tinta forte” di un modo di essere che ha fatto il suo tempo ma che interroga il lettore sui valori veri e le scelte esistenziali che compiamo e su ciò che perdiamo e guadagniamo.


Antonio Di Marino nasce a Fara San Martino il 22 gennaio 1944. A diciott’anni segue la sua famiglia che si è trasferita a Milano per lavoro e lì completa i suoi studi. Dopo una breve esperienza lavorativa in Germania, torna a Milano si iscrive all’ISEF (ora Scienze Motorie) e successivamente alla facoltà di Filosofia. Nel frattempo inizia il suo percorso di insegnante liceale a Sesto San Giovanni e in seguito a Lanciano. I numerosi impegni scolastici e personali lo portano a rinunciare, con rammarico, agli amati studi di filosofia. Nel 2007 fonda con alcuni amici l’associazione culturale Agorà che presiede fino al 2021 con la quale promuove svariate iniziative, e lui stesso partecipa a premi e rassegne culturali riscuotendo consensi e segnalazioni. Nel 2016 per la collana Destinazione Arte col prof. Massimo Pasqualone pubblica una plaquette di racconti che riscuote notevoli consensi. Da sempre appassionato di letteratura, si ritiene però più un organizzatore e un grande appassionato del suo territorio e della montagna in particolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.