fbpx

RADICALMENTESBIRRO. Valter Vecellio intervista Ennio Di Francesco

SCHEDA TECNICA

Collana: Nuova Babele
Numero collana: 16
Genere: Narrativa/intervista
Formato: 15 x 21
Pagine: 128
Prezzo: € 14,00
ISBN: 978-88-32115-22-2
Uscita: settembre 2020

Valter Vecellio/Ennio Di Francesco

RADICALMENTESBIRRO. Valter Vecellio intervista Ennio Di Francesco

Valter Vecellio, giornalista RAI, un mattino vicino al Pantheon a Roma, riconosce Ennio Di Francesco, il commissario di polizia che il 24 luglio 1975, Capo della Narcotici romana, arrestò Marco Pannella nella sede del Partito Radicale a Roma perché stava provocatoriamente fumando uno spinello. Lui c’era, e Marco era il suo maestro. Lo chiama: scherzando; “Commissario, non può immaginare quante pernacchie le feci quel giorno. Posso offrirle un caffè?”. Questi sorride, accetta. Si seggono, parlano. Tra loro nasce un’amicizia, come quella nata tra il “Commissario” e Pannella dopo l’arresto: le “due cocce toste abruzzesi” come dice il titolo della piéce teatrale che presto uscirà! Il libretto dell’intervista, stampato anni fa da Noubs con le prefazioni di Marco Pannella e don Andrea Gallo, il prete rivoluzionario amico di entrambi, viene ripubblicato in ricordo di “Marco” di cui ricorre nel 2020 sia l’anniversario della nascita, il 2 maggio 1930 a Teramo, che della morte, il 19 maggio 2016 a Roma. Si aggiunge la prefazione di Gianfranco Spadaccia, che quel fatidico giorno dell’arresto c’era, radicale storico, amico di Marco.

TESTIMONIANZE DI: MARCO PANNELLA, DON ANDREA GALLO, GIANFRANCO SPADACCIA


Valter Vecellio. Vice capo Redattore del TG2 della RAI. Ha pubblicato numerosi libri tra cui “Marco PANNELLA, biografia di un irregolare”, e da ultimo “Leonardo SCIASCIA”, la politica, il coraggio della solitudine”.

Ennio Di Francesco. Già ufficiale dei Carabinieri e “commissario” di Polizia. Promotore del movimento per la riforma della polizia. Ha pubblicato diversi libri tra cui “Un Commissario” con prefazione di Norberto BOBBIO, e da ultimo “Il Vate e lo sbirro” con prefazione di Luciano CANFORA.